A ruota libera

Pillole di riflessione per la crescita personale.
Rubrica di libero pensiero per conoscere, una alla volta,
il valore delle parole più rilevanti della vita a tutta creatività!

Conduttore: Andrea Picco
In onda ogni 1° e 3° Lunedì del mese ore 21.00

Van Gogh e il lavoro non pagato | A ruota libera n 62

Il lavoro è solo quello pagato. E cosa ne è di coloro che cercano se stessi e di essere utili al mondo, con fatica, con tanto, tanto lavoro cercando di crearsi uno spazio che prima non c’era? Questa è la condizioni di molti ragazzi di oggi alle prese con la ricerca di un loro posto nel mondo. Ma era anche la condizione di Vincent Van Gogh nel tentativo di costruire una risposta alla domanda: chi sono io?

Il cerchio di gesso ovvero amore e lasciar andare | A ruota libera n. 61

In questa puntata lasceremo che la storia del “cerchio di gesso del Caucaso” di Bertold Brecht ci stimoli qualche riflessione sull’importante tema dell’amore in relazione della nostra capacità di lasciar andare o al nostro bisogno di trattenere presso di noi persone, cose ed esperienze.

Bullismo e Cyrano de Bergerac | A ruota libera n. 60

Si parla tanto di bullismo. Ma come reagirvi? E quanto parlarne. In questa puntata si toccherà un punto di vista sul bullismo un po’ fuori dai soliti schemi. E si farà il tifo per Cyrano di Begerac, che ci ricorda che bellezza, cultura e poesia ci possono aiutare per difenderci di fronte alle ingiustizie.

Una finestra su Maria Montessori | A ruota libera n. 59

Le persone grandi parlano di cose difficili e complesse in modo semplice. E’ quello che fa Maria Montessori parlando dello sviluppo, del bambino, dell’educazione e ci ricorda ancora oggi che non si cresce senza libertà, sicurezza e responsabilità.

Sii gentile | A ruota libera n. 58

Ecco il titolo della prossima puntata di “A ruota libera”. Leggeremo insieme e commenteremo una bellissima poesia di Mariangela Gualtieri, un inno alla gentilezza, alla delicatezza, alla sensibilità e all’amore.

Il piccolo principe incontra il re | A ruota libera n. 57

Brano un po’ dimenticato tra le pagine del libro “Il piccolo Principe“, quello dell’incontro con il re è una rara pillola di saggezza su cosa significhi esercitare l’autorità, su quanta responsabilità serva, quanta empatia e quanto sia necessario non esagerare troppo con l’autorità!