A ruota libera

Pillole di riflessione per la crescita personale.
Rubrica di libero pensiero per conoscere, una alla volta,
il valore delle parole più rilevanti della vita a tutta creatività!

Conduttore: Andrea Picco
In onda ogni 1° e 3° Lunedì del mese ore 21.00

Una finestra su Maria Montessori | A ruota libera n. 59

Le persone grandi parlano di cose difficili e complesse in modo semplice. E’ quello che fa Maria Montessori parlando dello sviluppo, del bambino, dell’educazione e ci ricorda ancora oggi che non si cresce senza libertà, sicurezza e responsabilità.

Sii gentile | A ruota libera n. 58

Ecco il titolo della prossima puntata di “A ruota libera”. Leggeremo insieme e commenteremo una bellissima poesia di Mariangela Gualtieri, un inno alla gentilezza, alla delicatezza, alla sensibilità e all’amore.

Il piccolo principe incontra il re | A ruota libera n. 57

Brano un po’ dimenticato tra le pagine del libro “Il piccolo Principe“, quello dell’incontro con il re è una rara pillola di saggezza su cosa significhi esercitare l’autorità, su quanta responsabilità serva, quanta empatia e quanto sia necessario non esagerare troppo con l’autorità!

Ti fa stare bene | A ruota libera n. 56

Stare bene non significa seguire il piacere personale e fuggire via da responsabilità e impegni gravosi. Stare bene significa un atteggiamentodi esistere che ci mette alla ricerca delle cose e delle relazioni che veramente ci nutrono. Ne parliamo “A ruota libera” grazie alla canzone di Caparezza che ha lo stesso titolo.

N come Nascere | A ruota libera n. 55

Ecco un’altra parola dal potere quasi magico. Dietro il verbo nascere si celano storie di inizi, di ritorni, di guarigioni. Storie di rinnovi e rinnovamenti. Nascere è l’atto più concreto, vitale, misterioso della nostra esperienza di esistere. Liberiamo la poesia che c’è in essa.

M come Morte | A ruota libera n. 54

Ci vuole un pizzico di irriverenza per addentrarsi in un tema comequesto. E “A ruota libera ce l’ha”. Così in questa trasmissione prenderemo la morte a braccetto e ci faremo quattro passi nella trama delle libere associazioni partendo dal significato della parola morire. Col dovuto rispetto proveremo a non prenderci troppo sul serio e a sfiorare i risvolti comici, immaginativi e profondamente umani di questo ultimo capitolo della nostra vita.